MASSIMO GHINI, CARRIERA VITA PRIVATA - Dopo aver appassionato i telespettatori nelle due serie televisive Matrimoni ed altre follie e Catturandi, la prima targata Mediaset e la seconda Rai, Massimo Ghini tornerà anche al cinema, in veste di protagonista, nel nuovo film di Carlo Vanzina "Non si ruba a casa dei ladri". Curiosi di vederlo nel ruolo di un politico senza scrupoli (proprio come già accadde in Compagni di scuola del 1988), andiamo a ripercorrere tutta la sua carriera in 10 punti:

Le origini (non tutte romane)

Romano doc per tutti, in realtà Massimo Ghini ha, in parte, origini del Nord Italia. La madre è romana, mentre il padre è emiliano.

Il suo primo lavoro

Il primo lavoro di Massimo Ghini non è stato quello dell'attore. Il romano, infatti, per anni ha fatto l'animatore in villaggi turistici e, solo in un secondo momento, ha iniziato a fare l'attore al teatro per Franco Zeffirelli, Giorgio Strehler, Giuseppe Patroni Griffi ed altri famosi registi. E ha avuto anche l'onore di salire sul palco con Vittorio Gassman nell'Otello di Shakespeare.

Il debutto al cinema

Il primo ruolo al cinema, Massimo Ghini lo ha ottenuto nel 1979 nella pellicola di Stelvio Massi Speed Cross, al quale hanno fatto seguito tanti altri film e, nel 1988, è arrivato Compagni di scuola di Carlo Verdone: il ruolo del politico Valenzani gli ha dato una certa notorietà.

Foto Kikapress

I primi amori famosi

Gli anni '80, per Massimo Ghini, sono stati anche quelli dei primi amori vip. Nel 1986 l'attore ha avuto una storia di un anno con Sabrina Ferilli, mentre nel 1987 ha conosciuto Nancy Brilli sul set di Due fratelli (miniserie di Lattuada) e l'ha sposata lo stesso anno. Il matrimonio è durato tre anni.

Massimo Ghini ha risposato Nancy Brilli

A quasi 10 anni di distanza dal primo matrimonio, Massimo Ghini ha risposato Nancy Brilli, ma solo per finta. Nella fiction Matrimoni e altre follie, andata in onda nell'estate 2016 su Canale 5, infatti, i due attori hanno interpretato marito e moglie e si sono risposati.

LEGGI ANCHE: MATRIMONI E ALTRE FOLLIE, LA FICTION MEDIASET CON MASSIMO GHINI E NANCY BRILLI

Il secondo e il terzo matrimonio

Dopo Nancy Brilli, Massimo Ghini si è risposato altre due volte: dal 1992 al 1995 è stato sposato con Federica Lorrai e con lei ha avuto due gemelli, Lorenzo e Camilla. Dal 2002, invece, è sposato con Paola Romano che l'ha reso papà di Leonardo e Margherita.

Grande tifoso (non solo nel calcio)

Massimo Ghini è un tifoso sfegatato della Roma, ma ha anche una grande passione per il Palio di Siena: da anni, infatti, l'attore sostiene la Contrada della Pantera.

I cinepanettoni

Anche i Cinepanettoni occupano un ruolo importante nella carriera di Massimo Ghini, dal 2005 al 2010 lo abbiamo visto al fianco di Christian De Sica in Natale a Miami, Natale a New York, Natale a Rio, Natale a Beverly Hills e Natale in Sudafrica. E nel 2015 è tornato sul grande schermo con Vacanze ai Caraibi - Il film di Natale, sempre per la regia di Neri Parenti.

La passione per la politica

Dal padre, ex partigiano e militante comunista, Massimo Ghini ha ereditato l'interesse per la politica, tanto da essere segretario generale del sindacato attori italiani - Cgil e da ricoprire il tuolo di responsabile della cultura del Pd nel Lazio.

Il cinema impegnato

La sua sensibilità e la sua passione per la politica e per la storia gli hanno permesso di prendere parte, come protagonista, anche ad un cinema più impegnato. Massimo Ghini ha infatti recitato in Guido che sfidò le Brigate Rosse (2007) e in Tutta la vita davanti (2008).

Per saperne di più:

Massimo Ghini su Twitter