Barabba la miniserie Rai

Tutte le foto < 1 >

Vedi foto di: Barabba la miniserie Rai

    Billy Zane

    Come tradizione negli ultimi anni, a Pasqua in prima serata su Rai 1 spazio per una mini fiction dedicata a storie e personaggi biblici. E quest'anno il 1° e 2 aprile tocca a Barabba, interpretato dall'attore americano Billy Zane (ECCOLO) che sarà affiancato da volti notissimi in Italia come  Filippo Nigro che sarà Ponzio Pilato affiancato da Anna Valle (TUTTO SU DI LEI)  come Claudia,  sua moglie, ma anche Cristiana Capotondi che sarà Ester e Matteo Branciamore nel ruolo di Giuda.

    LEGGI ANCHE: Marco Bocci conquista il K2, La montagna degli italiani


    Una rilettura moderna, tratta non dal Vangelo su cui di lui in specifico si dice poco se non nell'episodio specifico dello scambio con Gesù, ma dal libero del 1950 scritto dallo svedese (poi premio Nobel) Par Lagerkvist. E Zane, attore molto conosciuto in Italia per le sue interpretazioni in 'Titanic', dove era il fidanzato di Kate Winslet, o ancora 'Zoolander' e in serie come 'Twin Peaks' e 'Streghe', sembra essersi calato perfettamente nella parte: “E' una storia nella quale ognuno di noi si può riconoscere e ritrovare un pezzo di sé.

    LEGGI ANCHE: Anna Valle, incinta, aspetta un maschietto

    Tutti, sia atei che credenti, ameranno questo grande gladiatore”.  Perché  in fondo anche Barabba, come Giuda e altri personaggi che agli occhi dei più sono sempre apparsi come personaggi negativi, in realtà faceva parte comunque di un progetto molto più grande di lui.“Il mio Barabba – ha detto ancora Zane – sarà un po bruto e un po’ delinquente, ma successivamente intraprenderà un viaggio spirituale per trovare la spiegazione al suo essere. La storia  mi ha attratto perché ruota attorno a un personaggio che fa le domande che tutti si fanno.
     

    Sfide tutte le sfide »

    I protagonisti più belli delle fiction
    I protagonisti più belli delle fiction

    Gli attori più belli delle fiction italiane: a te chi piace di più? Vai alla sfida »

    Chi era Gesù? Era veramente il figlio di Dio? Perché è morto? Perché dovrei credere in lui? E ancora perché è morto al mio posto?”.