"Era il programma che aspettavo da una vita". Così Paola Barale ha parlato oggi in conferenza stampa a Milano (nella non casuale location dell'aeroporto di Linate) di Flight 616, il primo adventure dating show della TV italiana. Il programma debutterà questo giovedì 12 maggio in prima serata su Italia 1 e vedrà in gara 16 concorrenti (8 uomini e 8 donne), rigorosamente single e tutti in cerca del grande amore, che si affronteranno in una competizione itinerante.

A guidarli in un viaggio in sei tappe, lungo 45mila km e in 4 continenti, ci sarà Paola Barale, che ci ha raccontato con quale entusiasmo ha subito accolto la proposta arrivata da Mediaset e Magnolia (che produce lo show). "Non ci ho pensato neanche un attimo! È un programma che mette insieme la mia grande passione per il viaggio e il lavoro che amo. È arrivato quello che volevo da tanto tempo. La speranza è l’ultima a morire…"

LEGGI ANCHE: Paola Barala: "Mai a Pechino Express con un ex"

Non a caso la conduttrice era infatti già reduce dall'esperienza di un altro adventure game come Pechino Express, al quale ha partecipato come viaggiatrice: “Mi manca solo di fare la donna delle pulizie e ho fatto tutto!”, ha scherzosamente commentato a margine della conferenza, durante la quale le era stato chiesto anche di fare un confronto tra i due show. “L’unica cosa che hanno in comune è il viaggio. A Pechino non hai soldi, non hai una casa, non hai nulla e ti devi adattare, devi stare ore a fare l’autostop sotto il sole… E’ un altro tipo di esperienza. Qui i concorrenti arrivano ogni volta in una guest house locale bellissima (cosa che a Pechino ci sognavamo!), hanno cibo e tutto quello di cui hanno bisogno. La loro unica preoccupazione è superare sfide di abilità fisica o mentale, per restare in gioco e aggiudicarsi le carte d’imbarco per la tappa successiva. Chi non ci riesce torna a casa.

Anche qui come nel programma di Rai Due il gioco si svolge coppie: “A Pechino però decidi tu con chi partire”, ha proseguito la conduttrice, “ Qui invece parti single e ti trovi in coppia con uno sconosciuto. E non è una cosa facile, soprattutto se la coppia è formata da un ragazzo e una ragazza…”.

LEGGI ANCHE: Paola Barale: "Sto bene da sola"

Il meccanismo di gioco consentirà però di cambiare anche partner, con modalità che scopriremo nel corso del programma, come ci ha accennato Leopoldo Gasparotto, curatore del programma, che ha spiegato: “Si tratta del primo show di questo tipo per la tv italiana. Il format è andato in onda solo in Canada finora, dove è già in corso la seconda edizione. L’elemento centrale è la convivenza delle coppie e le dinamiche di dating sono fortissime. L’obiettivo è proprio formare una coppia che alla fine vincerà il programma.

Premio in palio: un giro del mondo in business class per due, possibilmente, in compagnia del grande amore. E a proposito della possibilità di innescare la scintilla della passione tra i concorrenti Paola Barale ha voluto fare un paragone con Pechino Express, dove lei effettivamente si è trovata in coppia con un (fascinoso) sconosciuto, dopo l’infortunio e il ritiro del suo amico Luca Tommassini: “Qui ci sono tutte le situazioni giuste per poterli mettere a loro agio e far sì che questo dating funzioni. A Pechino, con tutta la fatica che si fa, anche con tutta la buona volontà del mondo non sarebbe possibile combinare nulla…”. Eccezion fatta per Naike Rivelli e Yari Carrisi, aggiungiamo noi...

Per quanto riguarda il casting che, a detta della produzione “rispecchierà i giovani e l’Italia di oggi”, includerà ragazzi e ragazze tra i 22 e i 29 anni, tra cui troveremo modelle, modelli, dj, cuochi, artisti di strada, circensi (una certa Moira Orfei) e anche operatrici di call center. La provenienza copre tutto lo Stivale e include anche “nuovi Italiani”, originari del Brasile, della Bielorussia e dell’Argentina. “Per loro sono stata come una sorella maggiore. Venivano da me anche per chiedere consigli d’amore… Proprio la “persona giusta!”, ha scherzaro la ex valletta di Mike, che ha da poco concluso la sua lunga relazione con Raz Degan. “Si è creato un bello spirito di viaggio. Per loro è stata un’occasione incredibile. Un sogno… La cosa più emozionante era quando a fine tappa gli svelavo la meta successiva. Il loro entusiasmo è stato davvero contagioso!”. 

Per scoprire quali intrecci amorosi nasceranno, non resta che aspettare giovedì sera e sintonizzarsi su Italia 1. La prima destinazione annunciata sarà la Thailandia.

Per saperne di più:

FLIGHT 616 SU FACEBOOK

FLIGHT 616 SU TWITTER