CLAUDIO BAGLIONI CARRIERA E VITA PRIVATA - Ancora non c’è massima chiarezza su quello che succederà a Sanremo 2018, ma una notizia sembra essere certa: a ricoprire il ruolo di direttore artistico, al posto di Carlo Conti, ci sarà Claudio Baglioni. Il cantante che è già stato protagonista su Raiuno nelle serate di Capitani coraggiosi, con al suo fianco Gianni Morandi, sarebbe pronto per tornare all’Ariston, questa volta dietro le quinte.

Ma ripercorriamo insieme la carriera e la vita privata dell’artista romano, andando a svelarvi qualche curiosità che potreste non conoscere su Claudio Baglioni:

Claudio Baglioni, gli inizi

Claudio Baglioni è nato a Roma nel 1951 ed è cresciuto tra il quartiere di Monte Sacro e quello di Centocelle. La sua carriera è iniziata proprio in questo quartiere periferico della Capitale, partecipando ad un concorso canoro per voci nuove e vincendo lo stesso concorso, l’anno successivo, con I tuoi anni più belli di Gene Pitney. Nel 1965 partecipò a Ludi Canori e, nel ’67 al Festival degli sconosciuti di Ariccia, organizzato da Rita Pavone e Teddy Reno.

Claudio Baglioni, chitarra e pianoforte

La prima chitarra fu regalata a Baglioni nel 1965 e diede modo al cantante di scoprire il suo talento da autodidatta. Successivamente Baglioni prese lezioni di pianoforte, diventando anche un bravo pianista e accompagnango con questo strumento molte delle sue canzoni.

Foto Kikapress

Claudio Baglioni, dagli esordi al successo

Nel 1968, Claudio Baglioni partecipò al concorso Fuori la voce, presentato da Pippo Baudo. Con lui, tra i concorrenti, anche Fiorella Mannoia. Proprio nel 1968, il cantante emergente conobbe il produttore Antonio Coggio che lo accompagnò per molti anni nella sua carriera. Nel 1969, dopo vari provini, Baglioni ottenne il suo primo contratto discografico, di 5 anni, con la RCA Italiana. Era ancora minorenne al tempo, per questo a firmare fu il padre. Il 1970 fu l’anno del suo primo 45 giri, Una favola blu/Signora Lia.

Claudio Baglioni, Questo piccolo grande amore (e quello parole cambiate …)

Il 1972 fu, invece, l’anno dell’uscita di Questo piccolo grande amore, brano passato alla storia e che lo rese un cantante famoso. A questo brano, Baglioni dovette cambiare alcune frasi, come “la voglia di essere nudi” in “essere soli” e "le mani sempre più ansiose di cose proibite" in "le scarpe bagnate". Poi fu la volta di Gira che ti rigira amore bello, di E tu …, di Sabato Pomeriggio e di E tu come stai, tutti brani che lo consacrarono tra i cantanti più amati degli anni ’70.

Claudio Baglioni, La vita è adesso

Il successo di Claudio Baglioni è continuato, come sappiamo negli anni ’80, ma è stato in particolare l’album La vita è adesso (1985) a segnare il suo successo. L’album, infatti, è rimasto in vetta alle classifiche italiano per ben 27 settimane. Un record indimenticabile.

Claudio Baglioni, moglie e figlio

Nel 1973, all’età di 22 anni, sposò Paola Massari, dalla cui relazione, nel 1982, è nato Giovanni. Al figlio, Baglioni ha dedicato il brano Avrai, registrata in 2 giorni nello studio di Paul McCartney a Londra.

Claudio Baglioni, conduttore in tv

Nel corso della sua carriera Claudio Baglioni ha avuto anche alcune esperienze da conduttore. Ha partecipato al programma Anima mia, su Rai 2, con Fabio Fazio nel 1997, a L’Ultimo Valzer e a Capitani Coraggiosi, show musicale andato in onda su Raiuno e portato anche al Foro Italico. E, come già detto, il prossimo traguardo televisivo è proprio la direzione artistica di Sanremo 2018.

Claudio Baglioni e la solidarietà

Da anni, ormai, Claudio Baglioni è impegnato in rilevanti progetti di solidarietà. Ha ad esempio partecipato al concerto solidale per sostenere la ricostruzione de L’Aquila e fa parte della nazionale italiana cantanti.

Per saperne di più:

Claudio Baglioni su Facebook