PAOLA TURCI CARRIERA E VITA PRIVATA - Tra i 22 Big in gara a Sanremo 2017, ci sarà anche Paola Turci. Dopo 10 partecipazioni al Festival, 3 premi della critica e una vittoria, nella categoria Emergenti, la cantante è pronta a tornare per l’undicesima volta sul palco dell’Ariston con il brano “Fatti bella per te” e non ha nascosto l’emozione, una volta che Carlo Conti ha reso nota la sua convocazione, lo scorso 12 dicembre. In attesa di rivederla nel 67esimo Festival della canzone italiana, andiamo a svelarvi 10 cose che potreste non sapere su Paola Turci.

Gli esordi negli anni ‘80

La carriera di Paola Turci è iniziata negli anni ’80 proprio con Sanremo. Nel 1986 ha debuttato all’Ariston con il brano L’uomo di ieri di Mario Castelnuovo e, negli anni a seguire (1987, 1988, 1989), ha vinto sempre il premio della critica con i testi Prima Tango, Sarò bellissima e Bambini. Quest’ultimo brano è stato anche quello che le ha regalato la soddisfazione del primo posto nella categoria Emergenti.

Il duetto con Cocciante

Dopo un quinto Sanremo nel 1990, la partecipazione al Festivalbar con Frontiera e la vittoria del Cantagiro nel 1991, Paola Turci conquistò una nuova grande fetta di pubblico duettando con Riccardo Cocciante nel brano E mi arriva i mare.

Foto Kikapress

Il debutto da autrice

Dopo aver cantato per anni brani scritti da altri, nel 1993, al suo sesto Festival di Sanremo, ha portato la canzone Stato di calma apparente, brano autobiografico scritto dalla stessa Paola Turci.

Il brutto incidente

Il 15 agosto del 1993 è una data che Paola Turci non dimenticherà mai più: durante il tour estivo, la cantante rimase vittima di un bruttissimo incidente sulla Salerno-Reggio Calabria, dal quale uscì viva per miracolo. La Turci dovette sottoporsi a ben 12 interventi per salvare l’occhio destro, mentre sul viso le furono messi cento punti di sutura. Nonostante il grave trauma, Paola Turci riprese la sua attività poche settimane dopo il ricovero.

Il disco di platino

Per Paola Turci arrivò il Disco di platino nel 1997, per il disco Oltre le nuvole (unico interamente composto da cover), che vendette oltre 150mila copie. Nel 1998 al fortunato album, Paola Turci aggiunse il brano Solo come me che avrebbe portato al 48esimo Festival di Sanremo.

Il passaggio alle etichette indipendenti

Nel 2002, Paola Turci decise di lasciare le grandi case discografiche per affidarsi alle etichette indipendenti e concentrarsi sulla sua carriera da cantautrice. Tra i primi capolavori “indipendenti” ricordiamo in particolare il singolo Mani giunte, che ottenne un grande successo soprattutto nella versione Fuck you cantata con gli Articolo 31 e inserita nell’album Domani smetto.

Il romanzo di Paola Turci

Il 4 febbraio del 2009 è uscito nelle librerie il romanzo di Paola Turci Con te accanto edito da Rizzoli e scritto insieme ad Eugenia Romanelli: si trattava della storia di due donne che tra sofferenze e malattie arrivavano ad un'unione indissolubile.

La vita sentimentale

Due sono le relazioni sentimentali che conosciamo di Paola Turci: La prima, negli anni ’90, fu quella con il tennista Paolo Canè. La seconda, e anche la più importante, fu quella con Andrea Amato giornalista di R101 che Paola Turci ha sposato il 2 luglio del 2010 con delle nozze memorabili ad Haiti, celebrate nella cappella dell’Ospedale St.Damien. Paola Turci e Andrea Amato, però, si separarono nel 2012.

La parentesi da conduttrice

Nel 2009, Paola Turci è stata anche conduttrice radiofonica del programma La mezzanotte di Radio Due, trasmissione nella quale la cantante parlava con gli ascoltatori, cantava da sola o con ospiti d’eccezione.

La biografia di Paola Turci

A settembre del 2014, Paola Turci ha pubblicato la sua biografia, edita da Mondadori e intitolata Mi amerò lo stesso. Ispirato a questo libro, il 20 marzo del 2015, è uscito il singolo Io sono.

 

Per saperne di più:

Paola Turci su Instagram