MARCO BOCCI MODIGLIANI TEATRO - Teatro, cinema, Tv e ultimamente anche scrittura. Marco Bocci non si ferma di fronte a nessuna forma d'arte, forse anche per questo Angelo Longoni lo ha scelto per interpretare Amedeo Modigliani. Uno spettacolo teatrale nel quale Bocci non esce mai di scena ed è contornato di donne.

Marco Bocci Modigliani

"Una prova di attore e anche una prova atletica", così il regista ha definito il Modigliani interpretato da Marco Bocci. Un artista diventato famoso dopo la sua morte, che ha raccontato l'universo femminile attraverso i suoi nudi e attraverso le sue donne dal collo lungo. Un don Giovanni del tempo che ha amato tante donne, una in particolare: Jeanne Hebuterne, la donna con la quale ha condiviso la sua vita fino alla fine, un amore grande, struggente, totalizzante, finito tragicamente.

LEGGI ANCHE: CHIATTI-BOCCI, IL PRIMO COMPLEANNO DI ENEA

Marco Bocci teatro

"Raccontare la vita di un personaggio in uno spettacolo teatrale non è facile, raccontare poi la vita espressamente complicata, travagliata, fatta di sofferenze di tanti aneddoti, di un grande artista come Modigliani era per me ancora più difficile; raccontare Modigliani è anche una prova fisica - ha detto Bocci alla conferenza stampa di presentazione dello spettacolo teatrale - io sono sempre in scena e mi alterno con le ragazze - ha aggiunto riferendosi alle attrici della compagnia- ogni donna che Modigliani ha incontrato e che noi in questo spettacolo raccontiamo è stata fondamentale per lui".

Modigliani donne

È impossibile raccontare la vita di Modigliani senza parlare delle donne che ha incontrato e che lo hanno cambiato. Protagoniste dello spettacolo teatrale di Angelo Longoni, intorno a Marco Bocci, sono infatti 4 donne: Giulia Carpaneto (che interpreta Kiki de Montparnasse), Vera Dragone (Anna Achmatova), Romina Mondello (Beatrice Hastings) e Claudia Potenza (Jeanne Hebuterne).

Marco Bocci libro

Mentre il suo primo libro A Tor Bella Monaca non piove mai sta continuando a riscuotere successo, dunque, Marco Bocci torna al suo primo amore: il teatro. Dall'8 al 20 marzo al Teatro Quirino di Roma.

.