RAFFAELLA CARRA' SI RITIRA - Raffaella Carrà ha ufficialmente comunicato il ritiro dalla televisione. Dopo le ultime parentesi musicali, in veste di giurata, a The Voice e a Forte Forte Forte, la conduttrice, icona della televisione italiana, ha annunciato la volontà di lasciare spazio ad altri: "Ho avuto tantissimo dalla televisione, è tempo di fare spazio a nuovi talenti", ha dichiarato durante un'intervista a Domenica Live. Ma andiamo a ripercorrere 10 momenti indimenticabili della carriera di Raffaella Carrà:

Il cambio di nome

A metà degli anni '60, quando ancora stava muovendo i primi passi nel mondo dello spettacolo, la Raffa nazionale cambiò nome seguendo il consiglio del regista Dante Guardamagna. Da Raffaella Pelloni divenne Raffaella Carrà (come il pittore futurista Carlo Carrà).

Io, Agata e tu

La prima apparizione televisiva indimenticabile di Raffaella Carrà, fu quella in Io, Agata e tu, show tv in cui la showgirl iniziò a dimostrare il suo talento accanto a Nino Taranto e Nino Ferrer.

Canzonissima (e l'ombelico di fuori)

Raffaella Carrà segnò una rivoluzione anche nel concetto di femminilità. Negli anni '70, in Canzonissima, accanto a Corrado, diede scandalo mostrando l'ombelico nella sigla di apertura. Avrebbe lanciato una moda arrivata fino ai giorni nostri.

Il Tuca Tuca

Gli anni di Canzonissima sono stati anche quelli in cui Raffaella Carrà ha lanciato alcuni dei suoi più grandi successi: dal ballo del Tuca Tuca a Maga Maghella.

Milleluci con Mina

Indimenticabile, nel 1974, Milleluci, il varietà televisivo presentato da Raffaella Carrà e Mina. Dopo questa esperienza di grande successo, alla Carrà venne affidata la conduzione della terza Canzonissima completamente da sola.

A far l'amore e Tanti auguri

Della carriera di Raffaella Carrà non possiamo dimenticare due dei suoi più grandi successi, ancora oggi cantanti, ballati e remixati. Stiamo parlando di A far l'amore (canzone del 1976) e di Tanti auguri (del 1978).

Pronto, Raffaella?

Negli anni '80, Raffaella Carrà non fece che confermare le sue doti da conduttrice, oltre che da showgirl, tanto che la Rai le affidò il primo programma di mezzogiorno Pronto, Raffaella?, che riscosse un grande successo, facendole conquistare anche il titolo di Personaggio televisivo femminile a livello europeo nel 1984. Per la prima volta, in Pronto, Raffaella? ebbe l'opportunità di lavorare con Gianni Boncompagni.

Fantastico

Fantastico è un altro degli show televisivi che hanno reso Raffaella Carrà un'icona della tv italiana. La showgirl ha condotto il programma nelle edizioni 1982-1983 con Corrado, Gigi Sabani e Renato Zero e nel 1991-1992 con Johnny Dorelli.

Carramba! che sorpresa

Pronta a reinventarsi di continuo, negli anni '90, Raffaella Carrà è stata la conduttrice di Carramba! che sorpresa (che cambiò nome in Carramba! che fortuna in abbinamento alla Lotteria Italia). Il programma ha fatto compagnia agli italiani, ogni sabato sera, dal 1995 al 2002. Raggiungendo una popolarità tale che l'espressione "carrambata" è entrata nel linguaggio comune.

Sanremo 2001

Nel 2001 Raffaella Carrà ha presentato la 51esima edizione del Festival di Sanremo con Enrico Papi, Megan Gale e Massimo Ceccherini. Quell'edizione del Festival non fu una delle più fortunate, ma l'Ariston non poteva e non doveva mancare nel curriculum di Raffaella Carrà.

.